Quali sono gli effetti sulla nostra salute mentale

La cosa certa è che ogni persona reagisce in maniera diversa ad un evento del genere. Dipende da molti fattori come la personalità individuale, la resilienza e il supporto altrui.
Può succedere di sviluppare persino un Disturbo Post Traumatico da Stress riconoscibile in comportamenti ossessivi come controllare ripetutamente di aver chiuso porte e finestre, la presenza di incubi notturni ricorrenti e collegati. 
Anche senza sviluppare tale disturbo, le sensazioni che si presentano più di frequente sono ansia, angoscia e forte vulnerabilità. 

paura

Ci sono delle fasi ben riconoscibili che si attraversano dopo aver subito un furto in casa: 

Shock e incredulità, sono le prime sensazioni circoscritte alle ore appena successive all’evento.
– Il rifiuto, seconda fase, si riconosce nel volersi mostrare forti all’esterno evitando di parlare dell’argomento. 
– La tristezza si fa avanti quando l’evento negativo viene accettato, facendo emergere il comune senso di perdita. 
– Si sussegue rabbia, sentimento utile e pericoloso al tempo stesso. La rabbia è colei che ci spinge a desiderare giustizia e a reagire, ma teniamo presente che il sentimento in sé non elimina i ladri. Utilizzata con saggezza la rabbia ci porta a trovare delle soluzioni per mettere al sicuro l’abitazione dopo l’evento negativo. 
– Ultima fase di questo percorso è la paura. Provare paura nella propria casa è un vero disagio che bisogna assolutamente affrontare e risolvere nel minor tempo possibile. Vediamo come. 

Consigli per superare il trauma

Sicuramente il primo passo è quello di chiedere sostegno, sia emotivo che fisico. Amici e familiari potranno sicuramente essere di aiuto nel sostegno emotivo, ma risulta importante in questi casi parlare con persone competenti nel settore della sicurezza. 

sostegno


Le forze dell’ordine locali danno consigli specifici in merito a cosa fare in determinate situazioni. Niente però può sostituire un sistema di allarme e dei serramenti con elevato grado di sicurezza
Un’alta percentuale di tentati furti viene sventato ogni anno da sistemi di allarme e punti di accesso troppo difficili da scassinare. 

Essere consapevoli di aver fatto tutto il necessario per mettere al sicuro la propria abitazione senza cadere nell’ossessione.

Individua tutti i possibili punti di accesso della tua abitazione. Porta d’ingresso, porta secondaria, finestre (il 70% dei casi di furto), lucernari, garage con accesso diretto in casa. Sono molti i punti sensibili e nessuno va sottovalutato.

ladro-finestra

Valuta insieme ad un esperto i metodi per mettere in sicurezza ogni tipologia di accesso all’abitazione. Ricorda che il ladro entra da dove è più facile entrare; non importa che tu abbia messo una porta al livello di sicurezza del caveau di una banca se poi lasci le finestre a pian terreno sguarnite. Considerare tutti gli aspetti di un investimento sulla messa in sicurezza dell’abitazione è compito dei professionisti. Oltre il 75% dell’efficacia di un sistema di sicurezza  dipende da una buona analisi, progettazione e realizzazione.

Se ti trovi in difficoltà nel decidere come progettare la sicurezza della tua casa, contattaci avrai una consulenza gratuita dai nostri esperti del settore. 
 

Come superare il trauma di un furto in casa 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *